Blog

Guida di Catania: cosa vedere, dove mangiare e dove dormire

Guida di Catania. Hai scelto Catania come meta per la tua vacanza ed ora è tempo di organizzare tutto. Prima di tutto partiamo dai voli per Catania in maniera tale da trovare la miglior offerta sia a livello economico sia a livello organizzativo. Le migliori rotte per raggiungere l’Aeroporto di Catania, sono quelle provenienti da Roma, Milano e Bergamo ma tutti gli aeroporti d’Italia portano in quella che probabilmente è la zona turistica siciliana più bella da visitare.

Cosa vedere a Catania

L’Etna visto da lontano

Sicuramente l’attrazione più importante di Catania è l’Etna. Il vulcano originatosi nel Quaternario è, al momento, il vulcano terrestre attivo più alto della placca euroasiatica. L’Etna è alto 10.991 ft e copre un’area di 459 mi². Fa parte della catena montuosa dei Nebrodi ed è iscritto all’UNESCO dal 2013. Insomma, se ti trovi in viaggio a Catania non puoi non visitare questa meraviglia della natura.

Ma continuiamo con la nostra guida di Catania. La tua visita nella città catanese ti troverai davanti alla magnifica Cattedrale di Sant’Agata. Si trova sulla via Vittorio Emanuele e rappresenta il principale luogo di culto cattolico della città. La Cattedrale è la Chiesa madre dell’arcidiocesi metropolitana di Catania e sede dell’omonima parrocchia. All’interno troverete le sepolture di personaggi che hanno fatto la storia di Catania e non solo: VIncenzo Bellini, Sant’Agata, Federico III di Sicilia, Federico IV di Sicilia e tante altre personalità. La Chiesa è costruita con un’architettura barocca mista all’architettura normanna.

Il Castello Ursino che si trova in Piazza Federico di Svevia deve assolutamente entrare nel vostro itinerario di viaggio per Catania. Ogni prima domenica del mese l’ingresso è gratuito. Il castello fu costruito da Federico II di Svevia nel lontano XIII secolo. E’ stato sede del parlamento e residenza dei sovrani aragonesi fra cui Federico III.

Continuando la tua gita nella città di Catania potrai visitare la Fontana dell’Elefante. Si tratta di un’opera monumentale che è stata realizzata tra il 1735 ed il 1737 dal famoso architetto Vaccarini. La Fontana si trova al centro della Piazza Duomo di Catania. Un’altra importante attrazione turistica è il magnifico Teatro Massimo “Vincenzo Bellini”: il centro di rappresentazione dell’opera di Catania. E’ stato aperto il 31 Maggio 1890 ed è utilizzato come teatro d’opera. Tra le recensioni che i tanti turisti lasciano una spicca: “Elegante teatro del 1800 con sontuoso auditorium a taglio dorato che ospita importanti opere e concerti”.

Dove Mangiare a Catania

Uzeta, bistrot siciliano

La nostra guida di Catania continua. Per i consigli su dove mangiare in questo momento daremo un’occhiata al famoso TripAdvisorA Catania ci sono tantissimi locali (oltre 400), e noi qui vi elencheremo i cinque migliori ristoranti. Secondo il famoso portale turistico il miglior ristorante di Catania è Giardino di Bacco. “Nella memoria siciliana di ognuno di noi esistono dei ricordi legati a sapori e profumi – come dicono sul proprio sito web – che ci riportano indietro nel tempo, fino a quando eravamo bambini e ci deliziavamo i sensi con le pietanze preparate dalla mamma, dalla nonna. Il nostro tentativo è appunto quello di suscitare in voi una sorta di trasporto temporale proponendovi gli odori e i sapori di un tempo che fu, di quando eravate bambini. La pietanza assurge così a un ruolo più complesso che va oltre il semplice piacere legato al gusto, essa riuscirà cioè a emozionarvi perchè farà riemergere in voi quelle sensazioni nascoste nel vostro archivio mentale. E’ un tentativo, speriamo di riuscirci”. Al secondo posto, con oltre 430 recensioni, troviamo Il Gambero Pazzo. Si tratta di una tipica trattoria di pesce nel cuore di Catania. Location caratteristica, dove è possibile gustare ottime pietanze di pesce fresco.

Chiude il podio Uzeta Bistrò Siciliano. UZ è un Bistrò Siciliano dove passare una serata senza formalità, bere ottimi Cocktail e gustare sfiziose Tapas in chiave siciliana. Potrai sorseggiare vino e birra del territorio. Uzeta Bistrò Siciliano prende il nome da un’opera di pupi interamente in dialetto catanese proposta da Raffaele Trombetta, da non confondere con la Porta Uzeda a memoria dell’omonima famiglia iberica.

Dove dormire a Catania

La nostra guida di Catania si conclude con un consiglio molto utilie: dove dormire a Catania. Che dire, qui c’è proprio l’imbarazzo della scelta. Trovare un hotel a Catania non è difficile così come non è difficile non sbagliarsi sulla qualità del soggiorno. Tante strutture ricettive offrono piscine, solarium, wifi gratis, televisione e tanti altri servizi. In quest’occasione non vogliamo presentarvene qualcuna in particolare ma di certo potrete trovare qui di seguito le migliori offerte per Hotel e B&B a Catania.

 

Related posts

Migliori ristoranti di Catania: ecco dove mangiare

admin

Catania in un giorno: cosa non può mancare alla vostra gita

admin

Voli per Catania: ecco le migliori soluzioni

admin